Area stampa arrow-right icon

Percorsi per la scuola

Il teatro come strumento di comprensione del tempo presente.

Il rapporto strutturato e continuativo con bambini, giovani e adolescenti è una delle sfide che la Fondazione ha scelto di affrontare con determinazione, affinché ci sia continuità tra la fruizione della proposta per ragazzi e l’accesso ai consumi culturali degli adulti. Le rassegne di teatro-scuola diventano così un utile strumento in mano ai docenti per approfondire tematiche sociali di rilevante urgenza, cui si affiancano specifici progetti dedicati a insegnanti e personale scolastico.
Educare alla Bellezza
Scopri il progettoarrow-right icon

Per la scuola primaria e secondaria di 1° grado
+ Progetto formativo per docenti e personale scolastico

Educare alla Bellezza è una proposta articolata e innovativa curata da Hangar Piemonte, promossa e sostenuta da Fondazione Piemonte dal Vivo, in collaborazione Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus. Mette in dialogo il mondo della scuola, dell’arte e della cultura a partire da una domanda chiave: in che modo il linguaggio artistico e le arti performative possono rappresentare un valore per la scuola? Info e dettagli sul progetto: clicca qui.

Per la scuola secondaria di 2° grado

Che cos’è l’errore? Perché vincere è diventato il solo e unico obiettivo? La competizione è davvero l’unica strada da percorrere? Sono – queste – alcune delle domande da cui prende avvio il laboratorio curato da Fondazione Piemonte dal Vivo con cooperativa Stranaidea legato alla performance Bello!, realizzata da Cordata For contaminando il linguaggio teatrale con quello del circo contemporaneo.

Bello! interroga la relatività del concetto di bellezza e l’universalità del bisogno di giudizio. Acrobati e attori infrangono le convenzioni fisiche e mentali sul tema, oltrepassando gli stereotipi in un movimento scenico collettivo e continuo. A partire da un’estetica “obbligata”, prescritta dall’esterno, la riflessione proposta alle classi delle scuole superiori coinvolte (l’I.I.S. Denina Pellico Rivoira di Saluzzo, il Liceo Edmondo De Amicis di Cuneo e il Liceo Juvarra di Venaria Reale) viene estesa anche al coefficiente di performatività imposto dalla società odierna e dunque agli spazi concessi per sbagliare a un giovane nel pieno della costruzione della propria identità.

Forever young
Scopri il progettoarrow-right icon

Per la scuola secondaria di 2° grado

Il progetto prevede una serie di proposte per dare spazio ai/alle giovani, facendo emergere le loro voci e stimolando la capacità di realizzare il proprio potenziale attraverso la partecipazione attiva. Un’azione di “ringiovanimento” a cura della Lavanderia a Vapore con i/le teenager (e non per loro), in grado di rigenerare le fibre e le modalità di gestione e organizzazione degli spazi del Centro di residenza per la danza di Collegno. Inoltre, il percorso “Il Corpo Docente”, in complementarità con le proposte per i/le giovani, è stato pensato per aprire uno spazio di riflessione e trans-formazione anche ad un gruppo di insegnanti, educatori ed educatrici. Il fine è quello di indagare temi caldi nell’ambito della scuola, della pedagogia, della formazione e della trasmissione del sapere, attraverso la sperimentazione di pratiche fisiche: ascolto, margini, piacere, desiderio e sovversione. Per approfondire, clicca qui.

Every Brilliant Thing

Per la scuola secondaria di 2° grado

La tournée piemontese dello spettacolo Every Brilliant Thing (le cose per cui vale la pena vivere) – tratto dal testo dello scrittore britannico Duncan Macmillan e co-diretto da Fabrizio Arcuri, con protagonista Filippo Nigro – è, a partire dalla stagione 2022/’23, occasione per una serie di incontri e laboratori curati da Fondazione Piemonte dal Vivo insieme a cooperativa Stranaidea presso l’I.I.S. Denina Pellico Rivoira di Saluzzo, il Liceo Edmondo De Amicis di Cuneo e il Liceo Juvarra di Venaria Reale.

Il dispositivo ha tra i propri obiettivi l’avvicinamento delle scuole superiori alla fruizione di spettacoli teatrali attraverso un approccio di approfondimento tematico e di sensibilizzazione laboratoriale. Le classi vengono infatti avvicinate all’urgenze del tema della depressione, condizione che – complici i numerosi mutamenti socio-sanitari in atto – colpisce in misura crescente un target sempre più giovane e inconsapevole. Il programma ambisce così a fornire informazioni scientifiche utili a distinguere le condizioni di disagio e patologia, agendo sullo stigma legato al disturbo mentale e fornendo alla nuove generazioni elementi utili alla sua prevenzione. Il percorso si completa con un momento di condivisione pubblica, che precede o segue la messinscena dello spettacolo sui palcoscenici del Circuito.

Open School

Per la scuola secondaria di 2° grado

Sempre con riguardo alla scuola secondaria, la partnership con il Teatro della Caduta e Torino Open Lab (agenzia dal profilo giovane che si occupa di orientamento e educazione non formale) consente a partire dal 2023 di migrare sui territori del Circuito regionale il progetto Open School, già testato con successo nelle scuole del capoluogo negli anni passati. Il dispositivo nasce per portare l’attenzione sul mondo delle scuole, aprirle quali luoghi di cultura per ribadirne l’importanza sociale e culturale, ma anche per rinnovare lo spettacolo dal vivo facendo tesoro del contributo e dello sguardo delle nuove generazioni.

Il programma Open School porta il mondo del teatro agli studenti delle scuole superiori e contemporaneamente apre gli istituti alla cittadinanza, permettendo a coetanei, famiglie e pubblico tout court di partecipare agli spettacoli serali. Gli allievi diventano i veri protagonisti dell’intero percorso, aderendo ai laboratori pratici di PCTO (percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento) che aprono uno spaccato sul mondo delle professioni lavorative culturali, spesso a loro sconosciute. Assumono poi il ruolo di padroni di casa promuovendo le serate sui canali social, accogliendo il pubblico e portandolo a visitare la loro scuola, il tutto grazie alle esperienze maturate ed assimilate durante i suddetti percorsi. 

Teatro? Parliamone! I linguaggi del teatro a scuola

Progetto formativo per docenti e personale scolastico

Teatro? Parliamone! è il titolo del corso di formazione rivolto ad educatori, docenti, dirigenti scolastici e artisti che ha lo scopo di avvicinare, in una logica di scambio reciproco, il mondo della scuola e del teatro. Il progetto, nato dalla collaborazione con INDIRE (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa) e A.R.T.I. (Associazione delle Reti Teatrali Italiane), vede la Fondazione Toscana Spettacolo onlus capofila di dodici Circuiti Regionali associati in ambito AGIS/Federvivo: Friuli Venezia Giulia, Puglia, Marche, Campania, Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte, Lazio, Trentino, Veneto, Abruzzo e Molise.   

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!