SERATA SPELLBOUND CONTEMPORARY BALLETT

ÄFFI

Äffi, una delle creazioni di maggior successo internazionale di Marco Goecke, è stata inserita nel repertorio dello Scapino Ballet di Rotterdam nel 2006, ed è stata eseguita da Tadayoshi Kokeguchi nel 2006 a Istanbul e nel 2008 a New York. Sebbene Arman Zazyan, Damiano Pettenella, William Moore, David Moore, Robert Robinson, Mischa van Leuven e – finora unica donna – Katja Wünsche hanno studiato l’assolo, la performance più memorabile è quella del fenomenale Marijn Rademaker, protagonista della prima, che nel 2006 gli è valso il prestigioso premio teatrale tedesco “Der Faust” (“The Fist”) come “Best Dance Performer”, assegnato per la prima volta quell’anno. Spellbound Contemporary Ballet è la sola compagnia di produzione italiana da avere in repertorio questa creazione.

a seguire KAVOC

coreografia Mauro Astolfi
interprete Giuliana Mele
luci Marco Policastro

a seguire UNKNOWN WOMAN

Unknown Woman è un racconto serio e immaginario allo stesso tempo, è un raccoglitore di memorie e di pensieri di quello che è accaduto con un’artista importante  in 20 anni di collaborazione e di condivisione. Io e lei abituati in questi 20 anni a raccontarci alcune cose segrete attraverso dei movimenti, dei portatori sani di verità, una rubrica disordinata dove ho dovuto leggere e rileggere appunti per capire la donna e l’artista. Forse ci siamo capiti solo in una sala prove e sul palcoscenico di un teatro, ma come si fa a capire un’artista? inseguirla è stato possibile solo con gli occhi e con il cuore, ogni altro modo ti confonde ancora di più e ogni volta devi quasi ricominciare dall’inizio, come ci ripresentassimo e ci chiedessimo per la prima volta il nome. Non so dove finisce l’immaginazione e quanto invece ho imparato da lei in questi 20 anni. Da sconosciuti siamo ancora in sala, ci osserviamo, ci regaliamo e ci rubiamo cose, ma ci conosciamo bene e per questo camminiamo ancora insieme. (Mauro Astolfi)

a seguire ASCENT

Nasce un nuovo duetto nelle prime settimane di questa riapertura 2021 che vede Astolfi creare una piece per Mario Laterza e Giuliana Mele, un progetto sulla ricerca intorno  a “un’azione circolare, libera da schemi stabiliti, che trova  l’unica soluzione possibile in un pensiero divergente per evitare che la fine di una relazione non debba essere in automatico l’inizio di un’altra”.

Potrebbero interessarti

Corto Circuito, Stagione Estiva 2021

CAPOLAVORI

Con Mauro Berruto

calendar icon07 settembre 2021
map iconCasale - Chiostro Santa Croce - Langosco
clock icon21:00
Stagione Estiva 2021

DANTE

Più nobile è il volgare

calendar icon30 luglio 2021
map iconValenza - Arena Carducci
clock icon21:15
Stagione Estiva 2021

IL CANTINIERE GENTILUOMO

Del Teatro degli Acerbi

calendar icon28 agosto 2021
map iconCanelli - Cortile Asilo Bocchino
clock icon21:00

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!