Area stampa arrow-right icon

FERDINANDO

Agosto 1870: il Regno delle Due Sicilie è caduto e la baronessa borbonica Donna Clotilde nella sua villa vesuviana si è “ammalata” di disprezzo per il re sabaudo e per l’Italia piccolo-borghese nata dalla recente unificazione. I giorni passano tutti uguali, tra pasticche, decotti, rancori e bugie. A sconvolgere l’equilibrio domestico è l’arrivo di un sedicenne dalla bellezza efebica che, rimasto orfano, viene mandato a vivere da Donna Clotilde, di cui risulta essere un lontano nipote. Sarà lui a gettare lo scompiglio nella casa, riaccendendo passioni sopite e smascherando vecchi delitti.  

Una scena composta da un unico grande drappo che scende dall’alto e contiene il luogo dell’azione, un luogo claustrofobico in cui convivono tutti i personaggi, che vediamo spogliarsi, rivestirsi, incontrarsi (come in un film di Luis Bunuel). Personaggi rinchiusi in abiti scuri, monacali e preteschi, per devozione o lutto, ma forse solo per difesa.  

 Arturo Cirillo 

Potrebbero interessarti

Stagione 2023-2024

IL TANGO DELLE CAPINERE

calendar icon21 maggio 2024
map iconSettimo T.se - Teatro Garybaldi
clock icon21:00
Scuole, Stagione 2023-2024

DISconnesso

Fuga off line

calendar icon19 aprile 2024
map iconVigone - Teatro Selve
clock icon10:00
Scuole, Stagione 2023-2024

LE NID

(il nido)

calendar icon08 maggio 2024
map iconTortona - Teatro Civico
clock icon09:00

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!