Area stampa arrow-right icon

IL SOGNO DI UNA COSA

IL SOGNO DI UNA COSA

Elio Germano e Teho Teardo portano in scena Il sogno di una cosa di Pier Paolo Pasolini in una versione fatta di parole e musica.

Tre ragazzi friulani alla soglia dei vent’anni vivono la loro breve giovinezza e affrontano il mondo: l’indigenza delle origini in campagna, l’emigrazione, le lotte politiche, fino all’integrazione nella società borghese del boom economico. Desiderano la felicità, la bella vita in un paese straniero, maturano una coscienza politica e sognano la rivoluzione, per poi piegarsi ai compromessi dell’età adulta. Fino a morire di lavoro. Pasolini parla con le voci delle persone che dall’Italia del secondo dopoguerra, stremate dalla povertà, sono scappate attraversando illegalmente il confine per andare in Jugoslavia, attratte dal comunismo e con la speranza di trovare un lavoro dignitoso e cibo per tutti. Si comincia con l’ebbrezza di una festa, si finisce con la tristezza di una morte.

Potrebbero interessarti

Stagione 2024-2025

QUESTO LAVORO SULL’ARANCIA

calendar icon14 aprile 2025
map iconVenaria Reale - Teatro Concordia
clock icon21:00
Scuole, Stagione 2024-2025

COSÌ È (O MI PARE)

calendar icon06 febbraio 2025
map iconOvada - Istituto Barletti
clock icon11:00
Per famiglie, Stagione 2024-2025, We Speak Dance

DA DOVE GUARDI IL MONDO?

calendar icon19 gennaio 2025
map iconOvada- Teatro Comunale Dino Crocco
clock icon16:00

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!