Area stampa arrow-right icon

GLOCAL SOUND 2022 | seconda giornata

Con Hyndia, Gemini Blues, Angelika, Leda, Narratore Urbano e Leatherette

calendar icon05 ottobre 2022
map iconTorino - OFF Topic
clock icon14:30
Crediti

Nell’ambito di _resetfestival

Biglietteria

Ingresso gratuito

HYNDIA

Classe ’98, di origini inglesi, fin dai prmi anni cresce in una famiglia di cantanti avvolta da sonorità gospel, soul jazz r&b. Il primo talent a cui partecipa è il “Tour Music Fest”, dove il Maestro Mogol le dà la possibilità di esibirisi come finalista al Piper club di Roma (2015). L’anno seguente partecipa ai provini del talent “Amici”, seguita dal talent “Area Sanremo” dove si posiziona 12esima e in seguito, interpretando cover in inglese, partecipa ai provini di “X Factor” (2018). Nel novembre del 2019 nasce il progetto Sinestesya: progetto in cui Hindya esprime al massimo i contenuti e le emozioni che desidera comunicare. Il singolo di debutto è “Strange” (2021), etichetta “SetMeFreak” disponibile su tutte le piattaforme digitali.

GEMINI BLUES

I Gemini Blue sono un duo originario del Lago di Garda formato nell’estate 2020 da Osasmuede Aigbe e Giacomo Sansoni.
Le radici musicali del progetto affondano nell’ampia palude del blues (da Junior Kimbrough agli All Them Witches passando per i Black Keys), e si spingono ad abbracciare sonorità funk, psichedeliche, hip hop e etnico tribali della scena musicale subsahariana, in un mix in cui le ambientazioni mistiche e introspettive, l’improvvisazione e l’estro strumentale sono al servizio di una produzione song oriented. Nel 2021 vengono pubblicati i primi singoli The Mountain e If You Change Your Mind

ANGELIKA

Con il suo pop soul elettronico, coniuga accessibilità “popolare” ad arrangiamenti raffinati e contemporanei.

LEDA

I Leda sono una band alt rock italiana. Composta da quattro elementi provenienti dadifferenti progetti musicali, si affacciano ufficialmente sul mercato discografico nell’ aprile 2019, con l’uscita dell’ album “Memorie dal futuro” (Il Piccio Records). Illavoro, registrato all’ Indipendente Recording Studio di Matelica, contienediverse collaborazioni tra cui quella di Marino Severini dei Gang e di Paolo Bragaglia; le canzoni ottengono consensi dalla critica di settore. Alcuni dei videoclip ufficiali della band ottengono riconoscimenti nazionali ed internazionali (tra cui “video finalista” al Napoli Film Festival 2019 e selezione all’ “Interrobang Film Festival 2020” in Iowa). Dall’estate 2018 sino a febbraio 2020 si susseguono numerosi live in club, teatri, rassegne musicali e festival e partecipazioni in programmi radiofonici, tra cui Radio Rai Live. Nel febbraio 2021 i Leda registrano il secondo album, nato da un lungo periodo in sala prove passato nel corso dell’anno precedente. Da maggio 2021 vengonorilasciati tre singoli come anticipo del nuovo lavoro, che ottengono un riscontro positivo anche oltreconfine, in particolare su webzine francesi. Nel 2021 la band viene selezionata nell’ edizione digitale di SXSW e meeting Sim Sao Paulo, con pareri positivi tra gli addetti ai lavori. Il nuovo, secondo album “Marocco Speed” è stato rilasciato in aprile 2022, con il singolo “Tu mi bruci” che vede la partecipazione di Paolo Benvegnù.

NARRATORE URBANO

Il progetto Narratore Urbano, nome d’arte di Alekos Zonca, nasce nel 2019 a Torino e cerca di coniugare il cantautorato alternativo con l’attenzione per la parola e per le tematiche sociali ed esistenzialiste tipiche del conscious rap. Ha rilasciato due EP, Fine delle Trasmissioni nel 2020 e POST nel 2021,contenuti nella raccolta2ANNI, pubblicata nel 2022. Ha partecipato al Reset Festival 2021, affiancato da Willie Peyote. Inoltre ha aperto inoltre i live di artisti come La Rappresentante di Lista, Eugenio in Via di Gioia, Giancane, AfricaUnite, Pierpaolo Capovilla e i Cattivi Maestri e Cristiano Godano. Nel 2022 è uno dei sei finalisti selezionati per la finale del contest Musica da Bere. Attualmente, oltre che a lavorare su un primo LP, sta portando avanti l’attività dal vivo in diverse città d’Italia.

LEATHERETTE

I Leatherette sono Andrea, Francesco, Jacopo, Marco e Michele. Nascono a Bologna nel 2018. Il nome della band è ispirato all’iconico singolo Warm Leatherette di The Normal. La “finta pelle” come presa in giro del rock e della sua iconografia, al contempo accolta e respinta, sbeffeggiata. La loro
musica è un connubio di sfuriate punk, atmosfere jazz e suggestioni no-wave, da cui scaturisce un sound a tratti caldo e accogliente, a tratti estemporaneo, acido e graffiante. Nel 2021 pubblicano Mixed Waste (WWNBB), EP autoprodotto registrato in casa, a cui segue un’intensa attività live in Italia (partecipano alle edizioni del 2022 dei festival Mi Ami e Beaches Brew), in Europa e Regno Unito. Dal 2022 entrano a far parte del roster di Bronson Recordings, con cui è in programma l’uscita del primo LP.

Crediti

Nell’ambito di _resetfestival

Biglietteria

Ingresso gratuito

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!