Area stampa arrow-right icon

IL GRANDE INQUISITORE

Millecinquecento anni dopo la sua morte, Cristo torna sulla terra a Siviglia

. Cammina per le strade della città spagnola dove, alla presenza di tutti i cittadini, il cardinale Grande Inquisitore sta consegnando al rogo un centinaio di eretici. Il suo arrivo è silenzioso, eppure il popolo lo riconosce, lo circonda, è pronto a seguirlo. Ma in quel momento il Grande Inquisitore attraversa la piazza, si ferma a guardare la folla, incupito. Poi ordina alle sue guardie di catturare Cristo e rinchiuderlo in prigione. Nell’oscurità del carcere, il vecchio e potente ministro della Chiesa pronuncia contro il Messia un fortissimo atto d’accusa, condannandolo a morte. In questo episodio dalla dignità autonoma dei Fratelli Karamazov, Fedor Dostoevskij afferma il proprio pensiero filosofico-religioso: la libertà dell’essere umano si basa su una fede senza dogmi e miracoli, senza gerarchie e autorità, contrapposta alla dottrina che in nome di un mandato superiore e indiscutibile sottrae agli uomini la consapevolezza di sé e il libero arbitrio.

Potrebbero interessarti

Corto Circuito, Stagione 2022-2023

L’UOMO CHE AMAVA LE DONNE

calendar icon14 gennaio 2023
map iconSpigno Monferrato - Teatro Comunale
clock icon21:00
Stagione 2022-2023

ARLECCHINO MUTO PER SPAVENTO

calendar icon28 marzo 2023
map iconAlessandria - Teatro Alessandrino
clock icon21:00
Corto Circuito, Stagione 2022-2023

SCOOP (donna sapiens)

(donna sapiens)

di Giobbe Covatta e Paola Catella

calendar icon19 gennaio 2023
map iconCasale - Teatro Municipale
clock icon21:00

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!