Area stampa arrow-right icon

KIKI À PARIS

calendar icon10 maggio 2024
map iconGozzano-Salone S.O.M.S.I
clock icon21:00
Crediti

Albane Carrère mezzo soprano
Elsa De Lacerda violoncello
Gaëlle Solal chitarra
produzione La Finestra sul Lago
foto Lara Herbinia

spettacolo annullato e sostituito nella stessa data da TUHU

Biglietteria

Biglietto Intero € 10  –   Under12 € 5

Per info scrivere a
info@unpaeseaseicorde.it  lafinestrasullago@libero.it 

Le suggestive curve della schiena di una donna. La testa drappeggiata di nastri, la postura discreta e ordinata che invita alla curiosità… e le due imboccature del violoncello dipinte direttamente sulla pelle, che fanno di questo corpo femminile il più irresistibile degli strumenti musicali e danno a questa fotografia la forza grafica di un quadro.

È Kiki de Montparnasse, immortalata da Man Ray nel 1924. Una delle fotografie più iconiche dell’inizio del XX secolo. L’ambiguità che nasconde, deliberata e manifesta, incarna il legame tra due epoche, due realtà.

Figlia di nulla che voleva tutto, Alice Prin, detta Kiki, fu a sua volta modella, ballerina, pittrice, cantante, direttrice di cabaret, attrice cinematografica e, più sobriamente, la “Regina di Montparnasse”.
Kiki non era la più bella, la più talentuosa o la più brillante, era solo una donna libera, svincolata dalle convenzioni, una nottambula, una musa a volte amorosa, che forse aveva capito che liberandosi da ciò che la gente avrebbe detto, rivelava la forza creativa dell’insubordinazione all’intera umanità.

Parigi tra le due guerre: audacia, invenzione, ribellione estetica, spostamento dalle arti convenzionali verso la festa, il music-hall e il circo, abbandono dell’acquasantiera a favore del piacere, un cambiamento di paradigma – fino alla voce, che si libera del pathos e del vibrato e diventa un gesto popolare: naturale, microfonico, languido, intimo, blues, pop, cinematografico…, mentre il pianoforte diventa una chitarra.

Attraverso la liberazione dei corpi, e in particolare dei corpi delle donne, il vecchio mondo si è trasformato in un altro mondo, il nostro. Questo è il senso di questo progetto discografico, Kiki à Paris. Da un lato, il ritratto in controluce di una personalità misteriosa il cui fascino perdura, dall’altro, l’affascinante scivolata da un’espressività roboante ma sublime verso il mondo delle icone.

Una donna, una città, uno spaccato di storia.

Crediti

Albane Carrère mezzo soprano
Elsa De Lacerda violoncello
Gaëlle Solal chitarra
produzione La Finestra sul Lago
foto Lara Herbinia

spettacolo annullato e sostituito nella stessa data da TUHU

Biglietteria

Biglietto Intero € 10  –   Under12 € 5

Per info scrivere a
info@unpaeseaseicorde.it  lafinestrasullago@libero.it 

Potrebbero interessarti

Corto Circuito, Stagione 2023-2024, Teatro No Limits, We Speak Dance

DAVIDSON

calendar icon11 maggio 2024
map iconAlmese - Auditorium Magnetto
clock icon21:00
Corto Circuito

ALMENO NEVICASSE

calendar icon09 maggio 2024
map iconTorino - Teatro Il Cubo
clock icon21:00
Corto Circuito

OLDIES GOLDIES

Meglio tarde che mai

calendar icon04 maggio 2024
map iconCavallermaggiore - Arena Antilia
clock icon21:30

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!