Area stampa arrow-right icon

LA SCIMMIA

“Il tema principale che ho voluto sviluppare è l’adattamento dell’individuo ad un sistema culturale violento, dominante, pericoloso. Violento perché normalizza la violenza, dominante perché gerarchizza tutti gli esseri viventi, pericoloso, perché ci spinge a una razionalità disumanizzante. In questa mia scrittura la trasformazione della scimmia in umano diviene chiara metafora dell’iniziazione dell’individuo al sistema culturale patriarcale.”

Giuliana Musso

 

Un essere per metà scimmia e per metà uomo appare sul palcoscenico.  È un vero fenomeno: un animale che parla canta e balla. Un buffone, un mostro comico. È nato dalle ferite dell’anima di Franz Kafka, nel 1917, mentre i nazionalismi facevano tremare le vene dell’Europa. Rivive oggi, dopo cent’anni, in una nuova riscrittura di Giuliana Musso, con una più forte consapevolezza politica ed esistenziale. Si rivolge ad un auditorio di illustri Accademici, all’alta società del pensiero e della scienza e racconta la sua storia. Scimmia libera, unica sopravvissuta di una battuta di caccia, catturata, ingabbiata e torturata, non può fuggire e per sopravvivere alla violenza sceglie l’adattamento: imita gli umani che l’hanno catturata, impara ad agire e a ragionare come loro.

Potrebbero interessarti

Stagione 2022-2023

OTELLO_URT

diretto ed interpretato da Jurij Ferrini

calendar icon23 febbraio 2023
map iconVercelli - Teatro Civico
clock icon21:00
Stagione 2022-2023

IL GRANDE GIORNO

di Daniele Ronco

calendar icon20 novembre 2022
map iconVenaria Reale - Teatro Concordia
clock icon21:00
Stagione 2022-2023

QUINTETTO

Di e con Marco Augusto Chenevier

calendar icon03 dicembre 2022
map iconSaluzzo - Teatro Magda Olivero
clock icon21:00

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!