Area stampa arrow-right icon

L’AFFAIRE MATTEOTTI

Alle 16:30 del 10 giugno 1924 Giacomo Matteotti esce dalla sua casa romana per andare in Parlamento. Saluta la moglie sulla porta. Da quel momento sparisce. Il suo cadavere verrà trovato solo due mesi dopo, a Ferragosto, nella campagna romana.

Il delitto suscita un’enorme impressione in tutta Italia e mette in difficoltà il governo Mussolini. Da subito il Duce è visto come un mandante, più o meno diretto, del delitto. La polizia, in uno Stato non ancora del tutto fascistizzato, inizia le sue indagini, che mettono in luce un mondo di affarismo e corruzione che si muove intorno al governo. Il Partito Nazionale Fascista inizia le sue manovre per ostacolare e insabbiare indagini e processi. Le forze politiche di opposizione abbandonano il Parlamento. Per un momento la storia d’Italia potrebbe prendere un’altra direzione. Ma Mussolini riesce a stare al suo posto e nel gennaio del 1925 nasce il regime. Uno spettacolo per riflettere su alcuni meccanismi del potere. Una storia che, spogliata degli aspetti ideologici con cui spesso è stata raccontata, presenta numerose analogie con altri “casi” italiani: Mattei, Pasolini, Moro.

Potrebbero interessarti

Corto Circuito

LADY GREY con le luci sempre più fioche

calendar icon15 maggio 2024
map iconTorino - CineTeatro Baretti
clock icon20:00
Corto Circuito

ROCK’A’RELLA

calendar icon04 maggio 2024
map iconCavallermaggiore - Stage Parade78
clock icon20:30
Corto Circuito

GOLD SHOW

Di e con Giorgia Goldini

calendar icon26 maggio 2024
map iconOrbassano - Teatro Pertini
clock icon19:00

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!