Area stampa arrow-right icon

LEGGERE? MA PER PIACERE!

Perché leggere? Chi leggere? Dove leggere? Leggere in silenzio?
Raccontare ciò che si è letto? Disprezzare un autore? Adorarne un altro?
Maledire l’insegnante che ti costringe alla lettura o benedirlo, dieci anni dopo aver concluso la scuola per averti insegnato a sfogliare con piacere le pagine di un libro?

E cos’è un libro? Un libro può essere un universo o un abisso, un pieno o un vuoto, un obbligo o un dovere o -forse- un amore. C’è chi ama annusare le pagine di un libro appena acquistato, chi lo usa per riempire un vuoto imbarazzante nella libreria in salotto, chi fa le “orecchie” per tenere il segno, chi non presterebbe mai un libro neppure al suo migliore amico: piuttosto preferirebbe comprarglielo! Quanti mondi, quanti vizi, quante ossessioni rivela il lettore e quante paure, quanti pregiudizi, quante ragioni il non-lettore! Lo spettacolo è un lungo, brillante dialogo, che coinvolge direttamente il pubblico.

 

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!