Area stampa arrow-right icon

ORO NERO

Crediti

testo e regia Beppe Gromi
collaborazione all’allestimento Katia Bolognesi
in scena Alassane Conde
coreografie movimenti di Debora Giordi
le ballerine del progetto Afrorì: Carola Negrino, Francesca Zitti, Katia Bolognesi, Marta Bucci, Nathalie Molin, Paola Menarello, Stefania Manetta
coreografie  Katia Bolognesi
musica dal vivo –
disegno luci Piero Torciano
produzione Moderne Officine Valsusa

Biglietteria

Intero euro 12,00
Ridotti speciali euro 2,00 euro per i soci di Fabula Rasa e M.O.V. Moderne Officine Valsusa
online è previsto un diritto di prvendita

Info e prenotazioni al numero 3348785494 dalle 9.30 alle 14.00 dal lunedì al sabato. 

o alla mail  rassegnacamaleontika@gmail.com 

Oro Nero è il nuovo capitolo di Black Fabula  il nostro afro-progetto nato ad Almese nel 2015.

Dopo gli spettacoli Dove cielo tocca mare e Due gocce nella polvere, ci inoltriamo in una dimensione che ancora oggi e con crescente crudeltà continua a calpestare i diritti e il senso della vita di milioni di persone.
Oro Nero è dedicato a un uomo speciale, Joseph N’diaye, il custode della Casa degli schiavi nell’isola di Gorée, davanti alla costa del Senegal. Joseph ha dedicato la sua vita a salvaguardare la memoria e accendere l’attenzione su una delle più disumane tragedie della storia ovvero il commercio di esseri umani e la schiavitù. L’isola di Gorèe è stata un importante centro di smistamento per le navi dei trafficanti europei. Urla, corde, catene. Dolore.  Milioni di persone deportate, umanità per fornire forza lavoro ai nuovi imperi coloniali in via di espansione. Oro nero è il fiume amaro che scorre nelle piantagioni nate sulle terre sottratte ai nativi: è un’emorragia che annega il senso della vita per alimentare una pratica che, ancora oggi, ha un fatturato spropositato, in classifica con armi e droga.

Gli ingredienti del nuovo spettacolo sono potenzialmente gli stessi che hanno contribuito all’essenza creativa di Black Fabula; la danza afro contemporanea, diretta da Katia Bolognesi, passa attraverso i corpi di sette ballerine per dare forma al silenzio resistente degli schiavi e completare il racconto di Aly che accompagna lungo uno dei tanti sentieri sparsi in questa parabola di efferata crudeltà.

Crediti

testo e regia Beppe Gromi
collaborazione all’allestimento Katia Bolognesi
in scena Alassane Conde
coreografie movimenti di Debora Giordi
le ballerine del progetto Afrorì: Carola Negrino, Francesca Zitti, Katia Bolognesi, Marta Bucci, Nathalie Molin, Paola Menarello, Stefania Manetta
coreografie  Katia Bolognesi
musica dal vivo –
disegno luci Piero Torciano
produzione Moderne Officine Valsusa

Biglietteria

Intero euro 12,00
Ridotti speciali euro 2,00 euro per i soci di Fabula Rasa e M.O.V. Moderne Officine Valsusa
online è previsto un diritto di prvendita

Info e prenotazioni al numero 3348785494 dalle 9.30 alle 14.00 dal lunedì al sabato. 

o alla mail  rassegnacamaleontika@gmail.com 

Potrebbero interessarti

Corto Circuito

LOCKDOWN MEMORY

una produzione Instabili Vaganti

calendar icon19 aprile 2024
map iconSan Maurizio d'Opaglio - Teatro degli Scalpellini
clock icon21:00
Corto Circuito, Stagione 2023-2024

WHITE RABBIT RED RABBIT

nell’ambito del progetto “Un anno per la libertà di scrittura”

calendar icon03 febbraio 2024
map iconArquata Scrivia - Teatro della Juta
clock icon21:00
Corto Circuito

COPPA DEL SANTO

calendar icon05 aprile 2024
map iconSan Maurizio d'Opaglio - Teatro degli Scalpellini
clock icon21:00

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!