Area stampa arrow-right icon

ORSÒLA E IL PESCIOLINO D'ORO

Una marionetta a taglia umana, una piccola marionetta, un pesce e un’attrice cantano una storia contemporanea di solidarietà e convivenza.

Alla fine della favola Il pesciolino d’oro di Puškin l’anziana moglie del pescatore, spinta da una febbre di accumulo illimitato di ricchezza, ha perso tutto. Ora Orsòla si prepara a pescare da sola, a sopravvivere a se stessa. Cattura il pesciolino d’oro a cui vuole fare la pelle, lo sventra e vi trova un fagotto avvolto in una coperta termica, una bimba dalla pelle scura. La rianima, la scaccia come un insetto, infine la guarda in viso e la culla.

È la storia di una relazione – inaspettata e indesiderata – che le trasforma entrambe, un rapporto d’amore non convenzionale. Un contatto sconvolgente tra mondi lontanissimi, come possono essere esotiche e tuttavia familiari e intime le relazioni tra generazioni, come tra bisnonna e nipote. Come tra vecchi e nuovi cittadini, autoctoni e migranti, pescatori e pesciolini d’oro.

Potrebbero interessarti

Corto Circuito, Partnership

PLAY

calendar icon12 agosto 2022
map iconGiardini della Reggia di Venaria
clock icon20:00
Corto Circuito

ON THE ROAD

di Milo Scotton 

calendar icon18 settembre 2022
map iconPerosa Argentina - Piazza 1° Maggio
clock icon15:00
Corto Circuito

CASCA IL MONDO CASCA LA TERRA

calendar icon11 settembre 2022
map iconPerosa Argentina - Piazza Europa
clock icon16:00

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!