Area stampa arrow-right icon

RICCARDO III

“I suoi drammi sondano i meccanismi psicologici che conducono una nazione a dimenticare i propri ideali e persino il proprio interesse personale. Perché qualcuno, si chiede Shakespeare, dovrebbe appoggiare un leader paurosamente inadatto a governare, una persona pericolosa e impulsiva, malvagia e subdola, o indifferente alla verità?”

Stephen Greenblatt

 

Riccardo III affascina perché deforme e assassino, manipolatore e infingardo: la storia della sanguinaria ascesa al trono e della repentina caduta di Riccardo è il nuovo titolo shakespeariano, dopo Otello per il Katona József Színház di Budapest, diretto da Kriszta Székely, artista associata del Teatro Stabile di Torino e affermata star della scena ungherese.

Nelle sue regie, sia di prosa che di opera, Székely infonde un evidente forte impegno politico e civile, nell’attenta analisi dei ruoli, reali o presunti, che ci vengono attribuiti.

Cosa spinge le persone a cadere nelle mani di un tiranno? Perché non ci si sottare collettivamente alla violenza e alla sopraffazione? Perché la sfrenatezza è affascinante, e perché solo pochi riescono a resistervi?

Potrebbero interessarti

Stagione 2022-2023

LE MIE CANZONI ALTRUI

con Neri Marcorè

calendar icon21 gennaio 2023
map iconVercelli - Teatro Civico
clock icon21:00
Stagione 2022-2023

L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA

calendar icon15 dicembre 2022
map iconAlessandria - Teatro Alessandrino
clock icon21:00
Corto Circuito, Stagione 2022-2023

SEMPRE DOMENICA

Controcanto Collettivo

calendar icon11 febbraio 2023
map iconArona- Teatro san Carlo
clock icon21:00

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!