Area stampa arrow-right icon

ROMANZA

Lo spettacolo prende spunto dal cortometraggio Submission di Theo Van Gogh, ucciso da un integralista islamico ad Amsterdam il 2 novembre 2004.

La narrazione è cruda, senza timori né allusioni, per raccontare di donne e uomini senza volto e senza nome sui cui corpi è iscritta la storia di un’umanità disumana. Tre quadri, che partendo dal nero del niqab che nasconde il volto, al bianco candore delle spose bambine, arrivano alla consapevolezza della feroce presenza dell’assenza.

In questa penombra, attraverso una scrittura coreografica a volte netta e aggressiva, a volte circolare ed ipnotica, si sviluppa la relazione con l’altro. Nonostante anni di privazioni, abusi e sofferenze il corpo resiste alla sottomissione e si sottrae a quel nero che occulta e mortifica. Scoprire il proprio volto si rivela l’unico appiglio all’idea di libertà. Un’invocazione, una confessione, un misto tra un atto di fede e un dolore lacerante, definitivo.

Potrebbero interessarti

Partnership, Per famiglie

CRACRA PUNK

calendar icon01 giugno 2024
map iconCorneliano d'Alba - Cinema Vekkio
clock icon21:00
Partnership

NAUFRAGATA

calendar icon01 giugno 2024
map iconFrassinello- Area verde
clock icon21:30

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!