Area stampa arrow-right icon

SIEDE LA TERRA

Fenomenologia di una pettegola

“Siede la terra” è uno studio corrosivo sui meccanismi velenosi dei piccoli paesi, sul violento maschilismo e razzismo che li guida ma soprattutto su chi conduce la narrazione di un luogo e dunque su chi ne detiene il potere.

A incarnare questa figura è Clarice, l’impietosa pettegola dell’immaginario paese di Sciazzusazzu di Sopra, talmente abile nel manipolare le notizie da riuscire a salvare sua figlia Teresa da tutte le – fondate – dicerie che girano sul suo conto. Un giorno, infatti, su un muro appare una frase ingiuriosa intorno alla giovane: la madre riuscirà a spostare l’attenzione su un’omonima ragazza del paese, decretandone l’infelicità, pur di allontanare ogni sospetto da Teresa. Mischiando teatro di narrazione, riflessione sociologiche, teatro dell’assurdo e immaginario pop, i Maniaci d’Amore firmano un’altra drammaturgia irriverente e coraggiosa, un pamphlet contro le dinamiche tossiche del villaggio: non una galleria degli orrori bensì un comico inno d’amore, un’elegia in forma di accusa. Perché, malgrado l’insofferenza, l’indignazione e a volte la vergogna, noi apparteniamo a queste comunità. Non solo i nostri vulnerabili corpi, ma anche i nostri cuori poggiano qui, dove siede la terra.

Potrebbero interessarti

Corto Circuito

SPEZZATO È IL CUORE DELLA BELLEZZA

calendar icon14 aprile 2023
map iconSan Maurizio d'Opaglio - Teatro degli Scalpellini
clock icon21:00
Corto Circuito

VENERE E ADONE

di e con Roberto Latini

calendar icon17 febbraio 2023
map iconVercelli - Teatro degli Anacoleti
clock icon21:00
Corto Circuito

IL CAMPANELLO

Con Elisa Galvagno e Francesco Brachino

calendar icon07 ottobre 2022
map iconNovara- Piccolo Coccia
clock icon21:00

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!