Area stampa arrow-right icon

SUITE ZERO

Costruita in sei movimenti, con un’anticamera e un congedo che li incorniciano e, al contempo, ne segnano la provenienza e la proiezione, Suite Zero si dispiega come una raccolta di eventi, un’antologia di brani scanditi dal dialogo tra corpo e violoncello soli. La tessitura dell’andamento coreografico e musicale intende costruire un paesaggio inedito di compresenze, rimandi e   interazioni che scompagina il confine di un ordine precostituito, incidendo sulla percezione  ritmica e temporale delle azioni. Un dialogo tra incisioni e incidenti.

Da momenti di ostinazione dello stare a istanti di sospensione e evanescenza. Dal tratto più individuale al tentativo di perdersi nel molteplice, di sconfinare nell’imprevedibile, Suite Zero afferma la propria natura nel deflagrare del dialogo, tra corpo e violoncello, verso la polifonia, verso la moltiplicazione delle presenze, disseminando sculture sonore e geometrie corporee.

 

Rimani aggiornato sulle novità!

Rimani aggiornato sulle novità!